Robert-Capa-mostra-ancona

Mancano sempre meno giorni ad una delle mostre fotografiche più attese presso la Mole Vanvitelliana di Ancona: quella del grande Robert Capa. Si conclude in questo modo il grande percorso espositivo che il Comune di Ancona ha voluto dedicare ai grandi maestri della fotografia del 900 e di cui avevamo già parlato nei mesi scorsi. Così, dopo il successo dell’esposizione dedicata agli scatti di Steve McCurry nel 2017, nel corso del 2018 sempre presso la Mole Vanvitelliana è stato possibile ammirare le fotografie di altri due colossi dell’arte fotografica: Henri Cartier Bresson e Sebastiao SalgadoL’attesa è stata parecchia, ma finalmente sta per arrivare la mostra che completa questo meraviglioso percorso e dedicata interamente ad un altro grande della fotografia: Robert Capa. 

Parliamo del fotoreporter più famoso del 900, un grande maestro che è stato in grado di immortalare scatti davvero impressionanti. Robert Capa non ci offre con i suoi scatti solamente uno spaccato della guerra, ma ci porta all’interno del conflitto, che lui stesso ha vissuto come testimone in prima linea. La grandezza degli scatti di Capa sta proprio in questo: nell’aver saputo immortalare la grande tragicità della guerra da vicino, molto da vicino, stando accanto ai soldati stessi che sotto ai suoi occhi cadevano in battaglia.

Robert Capa e la testimonianza della guerra

Le fotografie di Robert Capa sono diventate famose in tutto il mondo e alcuni scatti sono conosciuti anche da coloro che non sono appassionati di fotografia. Basti pensare alle fotografie sullo sbarco in Normandia o, ancora più famoso, allo scatto che ritrae un miliziano durante la guerra civile spagnola cadere a terra, colpito da un proiettile. Parliamo di fotografie scattate in bianco e nero, che raccontano con estrema immediatezza l’urgenza della guerra e gli attimi di terrore vissuti nel pieno del conflitto. Robert Capa è l’esempio più noto del fotoreporter, di colui che prima di scattare voleva addentrarsi nelle zone meno investigate e più nascoste. E’ stato anche grazie ad un Maestro come lui che la gente ha potuto sentire più da vicino la tragicità della guerra e di tutte le anime che sono state coinvolte nel conflitto.

Informazioni sulla mostra alla Mole Vanvitelliana

La mostra dedicata a Robert Capa sarà inaugurata il 16 febbraio e la si potrà visitare fino al 2 giugno 2019 presso la Sala Vanvitelli della Mole Vanvitelliana di Ancona. Sarà articolata in 13 sezioni che non si sviluppano solamente sul tema della guerra ma comprendono anche i momenti più sentimentali e di vita di Robert Capa.

La mostra sarà aperta al pubblico da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00 ma attenzione perchè la biglietteria chiude un’ora prima. Il costo del biglietto intero è pari a 11 euro e comprende anche un’audioguida in italiano e in inglese per tutta la durata del percorso espositivo. E’ possibile acquistare i biglietti anche con tariffa ridotta, dedicata sia ai ragazzi di età inferiore ai 18 anni sia a coloro che sono convenzionati. Per ulteriori informazioni conviene rivolgersi alla biglietteria che saprà fornire tutti i dettagli.

In via eccezionale, la mostra si potrà visitare anche lunedì 22 aprile, sempre con orario 10.00-19.00.

Su questo sito i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noiCookie Policy